Rumore

In Svizzera circa due terzi della popolazione dichiarano di sentirsi disturbati dal rumore.

Secondo l’ordinanza contro l’inquinamento fonico (OIF) i carichi che superano i valori limite d’immissione sono considerati dannosi o molesti. L’inquinamento fonico in Svizzera presenta il seguente quadro:

  • una persona su cinque durante il giorno (ca. 1,6 mio.) e una su sei la notte (ca. 1,4 mio.) è esposta al rumore del traffico stradale presso la propria abitazione;
  • una persona su 100 durante il giorno e una su 50 la notte è esposta al rumore del traffico ferroviario;
  • una persona su 100 è esposta al rumore del traffico aereo durante il giorno;
  • circa 900 000 appartamenti o unità abitative sono esposti al rumore del traffico stradale durante il giorno. Durante la notte sono poco meno di 800 000;
  • se si applica il valore soglia dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) pari a 55 dB(A) durante il giorno, è addirittura la metà della popolazione svizzera (ca. 4 mio. di persone) a essere disturbata al proprio domicilio dal rumore eccessivo del traffico stradale.

Nel quadro dell’esecuzione della OIF ai Cantoni competono diversi compiti.

  • Strade: allestimento di un catasto dei rumori per le strade esistenti, programmi di risanamento stradale, esecuzione di risanamenti e provvedimenti di isolamento acustico di infrastrutture per il traffico.
  • Industria: emanazione di decisioni relative agli impianti.
  • Progetti di costruzione in zone esposte ai rumori: rilascio di approvazioni per autorizzazioni di costruire.
  • Provvedimenti d’isolamento acustico: emanazione di decisioni per provvedimenti d’isolamento acustico, presentazione alla Confederazione di programmi per strade cantonali e comunali.
  • Vibrazioni: emanazione di decisioni relative agli impianti.

Link di approfondimento:


Fascicoli


Gruppi di lavoro